https-::piemonte.abbonamentomusei.it:var:ezdemo_site:storage:images:piemonte:musei:castello-di-serralunga-d-alba:11409-24-ita-IT:CASTELLO-DI-SERRALUNGA-D-ALBA.jpg.jpg

"Il Castello ha molti ingressi. Ora è in voga l’uno, e tutti passano di lì, ora l’altro, e il primo è disertato. Secondo quali regole avvengano questi cambiamenti non s’è ancora potuto scoprire"

 

SERRALUNGA D'ALBA OGGI


Il comune è dominato dal Castello di Serralunga d'Alba, una presenza fisica resa ancora più importante dalle tre torri, chiamate dai locali i tre campanili. La sua presenza è sentita senza dubbi: la forma alta e slanciata è sottolineata dalla posizione elevata. Inoltre il paese segue la tipica struttura concentrica sviluppata attorno al castello.

Il castello mantiene intatta la sua struttura medievale e il suo aspetto rustico e spartano. Non vi è dubbio che sia un vero e proprio castello antico usato come fortificazione e non una semplice residenza nobiliare di epoca moderna. Al suo aspetto austero, massiccio e quasi impenetrabile si unisce una saracinesca a difesa dell'ingresso principale. La cinta muraria esiste ormai solo in parte, il fossato è stato riempito e un antico passaggio segreto è crollato. Ciò nonostante questo castello rimane un'ottima occasione per fermarsi ad immaginare come dovesse essere vivere sotto la costante minaccia delle incursioni saracene. Correte! Solo le mura possono salvarvi dalla lama dei maomettani!


SERRALUNGA D'ALBA GALLERY



SERRALUNGA D'ALBA IERI


L'origine del paese viene fatta coincidere con la costruzione del castello.

Dominio di Bonifacio del Vasto, "Sera Longa" (per la sua caratteristica forma di lingua di terra stretta e lunga sulle colline), fu in seguito possesso dei Del Carretto e dei marchesi di Saluzzo.

Divenne poi feudo dei marchesi Falletti di Barolo, che vi fecero erigere il castello e, con titolo comitale, dei Baldi di Bra. Il castello fu espugnato nell'anno 1616 e fu poi conquistato dagli Spagnoli.

Di attuale proprietà dello Stato italiano, nel 1950 è stato restaurato per intervento del presidente della Repubblica Luigi Einaudi.


 

VISIT SERRALUNGA D’ALBA