MONTEU ROERO LANGHE ROERO.jpg

"Sotto le tue dita io sono una castagna bruna. Così respira in tasca ai bambini. E la buccia, che punge tanto, l’ha rotta l’amore con colpi verdi"

 

MONTEU ROERO OGGI


Qui fanno il Tasta Tasta, il gusta gusta.

Ma dal 2017 la manifestazione si arricchisce e diventa Roero Summer Festival. Non solo buon cibo e buon vino, ma anche buona musica. Durante la manifestazione, a metà giugno, cover band, ma anche gruppi emergenti.

Bere un calice e comporre una canzone inedita, è un processo creativo bellissimo importato dalla Gran Bretagna al Roero per ravvivare il clima artistico culturale della zona.

A Monteu è sempre tempo di festa. In autunno si celebra La sagra della castagna, giunta quasi alla sua cinquantesima edizione: calcio, majorettes, la sfilata di Miss Castagna e ovviamente il frutto più amato dell’autunno!

Potete immaginare un menù migliore di vino e castagne? Non un vino qualsiasi: Nebbiolo e Barbera, non serve nient’altro per godersi il panorama e la visita al castello di Roero e alla chiesa barocca di San Bernardino.


MONTEU ROERO GALLERY



MONTEU ROERO IERI


La toponomastica ci indica come la zona dovesse essere abitata fin dalla preistoria.

In età romana il territorio era attraversato da una  “strata”,  vigilata da un castellero oggi scomparso.

Nel medioevo ebbe notevole importanza il castello di Pulciano (scomparso da tempo), che nel X secolo fu centro di un vasto patrimonio fondiario alamanno.

Monteu è citata in documenti del 901 e del 1065, relativi a possessi della Chiesa d’Asti. Nel 1111 Oberto “de Monte Acuto”, castellano fedele al vescovo, ottenne da quest’ultimo i diritti feudali quando si stava formando il borgo di sommità.

Alla metà di quel secolo la signoria passò nelle mani dei Biandrate, la fortuna dei quali, come sappiamo, finì nel 1290, quando il casato venne spazzato via da Asti e fu costretto a vendere tutti i propri feudi ai Roero. Anche qui questa famiglia astigiana conservò il potere fino al 1748, anno in cui Baldassarre Michele Roero, ultimo discendente, vendette tutto ai Gromis di Trana.


 

VISIT MONTEU ROERO