MARSAGLIA PIEMONTE.jpg

"A chi ne' campi sul lavoro stenta, son manna le cipolle e la polenta"

 

MARSAGLIA OGGI


Ad agosto a Marsaglia è già tempo di polenta.

La penultima domenica di agosto sfilano i trattori rievocando la tradizionale trebbiatura del grano e quando l’aria della sera già si fa pungente da queste parti ci si concede il pasto caldo e tradizionale e si smaltisce a colpi di danze.

Il 10 novembre 1944 già faceva freddo nelle campagne monregalesi.

Quel giorno ci fu una pioggia di viveri.

Erano gli alleati che appoggiavano la resistenza partigiana. La pioggia più attesa di quei mesi


MARSAGLIA GALLERY



MARSAGLIA IERI


Marsaglia, già compresa tra i possedimenti di Bonifacio del Vasto, pervenne per eredità al marchese di Clavesana da cui passò nel 1299 ai marchesi di Saluzzo

Come molti altri comuni del tempo, subì parecchi assedi tra cui quello di Francesco Sforza che con le truppe del Ducato di Milano stava combattendo contro il marchese di Monferrato.

Più recentemente, Marsaglia viene citato nelle cronache della guerra partigiana come il paese dove il 10 novembre 1944 gli aerei angloamericani, in pieno giorno, paracadutarono alti quantitativi di vettovaglie per equipaggiare i gruppi impegnati nella guerra di liberazione. I tedeschi intervennero organizzando un rastrellamento e impossessandosi di una parte del materiale.


 

VISIT MARSAGLIA