IGLIANO LANGHE ROERO.jpg

"Se senti l'auto perfettamente sotto controllo, significa che non stai andando abbastanza forte"

 

IGLIANO OGGI


Fu abitata già dai romani, a suggerircelo c’è quella pietra tombale dell’epoca, incastonata tra le mura della Parrocchia di Sant’Andrea.

Oggi non ci sono più le bighe per le strade, ma tutto un altro tipo di biposto.

Cosa rende questo villaggio dell’Alta Langa simile ad un piccolo Paradiso? La valle verdeggiante che si distende a vista d'occhio, l'habitat in perenne relax, l'atmosfera pura e rarefatta, i profumi intensi della natura e i suoi suoni. 

A Igliano si svolge la tappa più lunga del rally di Alba. Per l’occasione le strade del paese riecheggiano del rombo possente delle migliori autovetture in gara nella spericolata disciplina.

Ma c’è anche chi i motori non li ama. Ama i boschi e la musica insieme che si sposano d’estate nell’ormai tradizionale concerto nel bosco. Si sceglie il percorso più adatto alle proprie gambe e ai propri polmoni e si parte. Appuntamento nei boschi, seguite la musica che vi condurrà all’orchestra.


IGLIANO GALLERY



IGLIANO IERI


Alcune monete romane rinvenute durante lavori di scavo e la stessa lapide romana ritrovata, dimostrano le antiche origini del paese.

Il primo insediamento è attestato attorno al Trecento. Nel 1387 Castellino e Igliano paiono avere un’amministrazione comunale unificata, pur restando due loci con due territori separati.

Nel medioevo Igliano dipendeva dal marchesato di Ceva, per poi essere inglobato nel Ducato di Savoia nel 1535.

A Igliano i Marchesi di Ceva fecero innalzare neI 1400 una modesta costruzione passata successivamente ai marchesi Vivaldi di Castellino ed ai liguri conti Sauli. L'edificio col tempo fu lasciato andare in rovina, finché lo acquistò, nel secolo scorso, il comune che decise di abbatterlo del tutto. 


 

VISIT IGLIANO